Famiglia e impresa strette in un abbraccio indissolubile

La storia

"La storia della Locanda Grego ha in sé tutto il sapore della più tipica tradizione italiana e veneta in particolare: famiglia e impresa strette in un abbraccio indissolubile, confini di vita privata e pubblica che sfumano in foto color seppia, testimoni di tempi andati e di presente in divenire, voglia di rinascita e di rivincita nei confronti di un destino a volte avverso.

È il destino di Caterina, giovane vedova con figli piccoli, che nei primi anni ‘30 per campare gestisce un’osteria... Il destino delle figlie Noemi e Ivona, giovani bellissime che l’aiutano nell’attività... Il destino di Eugenio Grego, che lascia un’antica famiglia di ristoratori ormai troppo affollata e angusta per i suoi sogni di giovane uomo e che incontra Noemi, iniziando con lei una nuova avventura.

Eugenio è un uomo vulcanico e intraprendente che sforna ogni giorno idee visionarie: oltre all’osteria e la macelleria si lancia con l’allevamento di trote e di selvaggina, il campo da bocce, la prima sala da ballo del paese, la pesa pubblica... corre per le case a preparare banchetti di nozze (il catering di una volta!) con le donne di famiglia saldamente al comando della cucina, aperta a tutte le ore come si conviene ad una buona osteria di campagna...